Chiavenna

Ufficio Informazioni Chiavenna

23022 - Chiavenna (SO) Piazza Caduti della libertà
T 0343 37485
F 0343 37361

Orario di apertura inverno 2017/2018
Dal lunedì al sabato: 09:00 -12:40 e 14:00 - 18:50
Domenica e festivi: 10:00 - 12:00 e 14:30 - 18:00

consorzioturistico@valchiavenna.com
www.valchiavenna.com

Informazioni e richieste per gruppi, convegni, eventi Chiavenna

23022 - Chiavenna (SO) Piazza Caduti per la libertà
T 0343 37485
F 0343 37361

Orari di apertura
Dal lunedì al sabato: 09:00 -12:40 e 14:00 - 18:50. 
Domenica e festivi 10:00 - 12:00 e 14:30 - 18:00.

consorzioturistico@valchiavenna.com
www.valchiavenna.com

Madesimo

Ufficio Informazioni Madesimo

23022 - Madesimo (SO) Via alle Scuole
T 0343 53015

Orario di apertura
Feriali: 09-12.30 e 14.30-18.00
Festivi: 09-12.30



madesimo@valtellina.it

Campodolcino

Ufficio Informazioni Campodolcino

23022 - Campodolcino (SO) Via D.R. Ballerini,
T 0343 50611

Lunedì: 09-12.30 
Martedì: 09-12.30 
Mercoledì: chiuso
Giovedì: chiuso
Venerdì:15-18.00
Sabato: 09-12.30 e 15-18.00
Domenica: 09-12.30



campodolcino@valtellina.it
www.campodolcino.eu

Home    Cosa fare   Curiosità

Fontane di montagna

Un tempo costituivano un aiuto irrinunciabile per gli alpigiani e gli animali del pascolo. Oggi rappresentano un riferimento prezioso per molti escursionisti. L’evoluzione che ha caratterizzato le sorgenti di alta montagna segue quella che nel corso dei secoli ha interessato l’identità stessa dell’arco alpino. Una trasformazione lenta, che gradualmente ha sancito il passaggio delle sorgenti da un ruolo legato all’economia di sussistenza, a quella turistica.

TRACCE DEL PASSATO
Una sorgente porta sempre con sé una storia. Sgorga dalle rocce in alta quota e la sua origine - acqua di sorgente - è di per sé sinonimo di purezza, vitalità, energia. La filtrazione naturale avviene grazie agli strati terrosi e sabbiosi posti nel sottosuolo. Scorre impetuosa verso valle, dando origine a rivoli e ruscelli che diventano parte integrante del paesaggio. Nel corso dei
secoli, la mano dell’uomo ha raggiunto i punti sorgivi più elevati, da cui ha realizzato delle derivazioni che hanno permesso di trasportare questa preziosa risorsa negli alpeggi e lungo i sentieri più a valle.
 
CONTRIBUTO PREZIOSO
E’ merito quindi dei singoli, nelle maggior parte dei casi dei consorzi di Alpe e degli allevatori se oggi possiamo dissetarci e riempire le borracce in molti luoghi “comodi” sparsi lungo sentieri e alpeggi. Anche il Comitato di Gestione Venatoria ha finanziato molteplici interventi in questo senso, realizzando fontane in vari luoghi della Valchiavenna. Acqua cristallina che giunge direttamente dalle sorgenti più alte, sgorga libera e pura, a portata di mano. Una risorsa preziosa, che diventa necessaria alleata anche nel caso di interventi di sicurezza a difesa del territorio.

RISORSA DA PROTEGGERE
Le ultime ricerche riferiscono che ogni italiano consuma in media 245 litri al giorno. Una quantità enorme, sulla quale gravano sprechi e cattive abitudini. L’assottigliamento dei ghiacciai e delle riserve di acqua dolce naturali deve impegnare tutti a difendere e proteggere l’acqua da utilizzi scorretti o, peggio ancora, da contaminazioni. Un impegno che comincia dalla sorgente e dai luoghi in cui questa risorsa è ancora ricca ed abbondante.