Chiavenna

Infopoint Chiavenna

23022 - Chiavenna (SO) Piazza Caduti della libertà, 3
T 0343 37485
F 0343 37361

Da lunedì a venerdì: 9:00-12:40 e 14:00-18:00
Sabato: 9:00-12:40 e 14-18:50
Domenica: 10-12 e 14:30-18


 






consorzioturistico@valchiavenna.com
www.valchiavenna.com

Madesimo

Infopoint Madesimo

23022 - Madesimo (SO) Via alle Scuole
T 0343 53015

Lunedi-sabato: 9.00-12.30 / 15.00-18.00.
Domenica 9.00-12.00
Mercoledì disponibilità solo telefonica e email




Da lunedì 8 aprile
Lunedì, martedì, giovedì, venerdì, sabato: 9:00-12:30 e 15:00-18:00
Mercoledì: ufficio chiuso ma reperibili telefonicamente e via e-mail
Domenica e festivi: 9:00-12:00 


 


 

 

 



info@madesimo.eu
www.madesimo.eu

Campodolcino

Infopoint Campodolcino

23022 - Campodolcino (SO) Via D.R. Ballerini, 2
T 0343 50611

Da lunedì a sabato: 9-12.30 e 15-18.30
Domenica: 9-12.30
Martedì: chiuso



 
 


campodolcino@valtellina.it
www.campodolcino.eu

Home    Cosa fare   Curiosità

Una forza inarrestabile

testo di RAYMOND BALL
foto di FRANCESCO TRIACA
 
Non può essere un caso che il luogo scelto da Sir Arthur Conan Doyle per il duello “definitivo” tra l’eroe Sherlock Holmes e il suo arcinemico, il professor Moriarty, siano state le spettacolari cascate di Reichenbach in Svizzera. O addirittura che una delle opere poetiche più amate del poeta romantico Wordsworth che celebrava il rapporto dell’uomo con la natura e la meraviglia e la bellezza del mondo naturale si intitolava “La cascata”. Non sorprende che nel corso dei secoli si sia evoluto un mix fantastico ed emotivo di realtà e finzione sul fenomeno naturale presentato in queste pagine. Coleridge in versi, Tolkein nella narrativa e J.M.W.Turner e Jakob Hackert negli oli hanno tutti contribuito a quel calderone inebriante.
 
Nella letteratura, le cascate sono regolarmente utilizzate come simboli di rinnovamento, transizione e passaggio del tempo. Meraviglie naturali che attirano le persone con la loro bellezza ipnotica. L´acqua che scorre veloce, la rigogliosa abbondanza e la costante cacofonia dell´acqua che scorre a cascata creano un´atmosfera di confusione ma allo stesso tempo forniscono una calma avvolgente. C’è movimento in abbondanza: potenza, colori vibranti e giochi di luce atmosferici, quasi mistici. I sensi sono invariabilmente intensificati. Le cascate offrono un´esperienza immersiva d´altri tempi, assolutamente naturale. Leonardi da Vinci nel suo Codice Atlantico notò “le belle chadute d’acqua” e la loro “selvaggia bellezza” nel suo viaggio attraverso la Valchiavenna. Leonardo si riferiva ovviamente alle cascate dell´Acquafraggia a Piuro nella Bregaglia italiana. Secoli dopo, lo storico Cesare Cantù annoverava l´Acquafraggia tra le “più belle delle cascate alpine”. Pochi metterebbero in discussione l´uno o l´altro. Nel 1984 le cascate sono state dichiarate monumento naturale dalla Regione Lombardia.
 
Sono da tempo un grande fan del parco naturale, con la sua flora rara vicino alle cascate stesse che deve tutto all´impatto delle masse d´acqua che creano il proprio microclima. Ma forse la mia esperienza più memorabile con queste maestose cascate risale a piu di vent´anni fa. Nel profondo di un inverno serio. Alla fine di gennaio avevo attraversato il parco innevato fino a raggiungere i piedi delle cascate ghiacciate. Dominava una quiete quasi tangibile e un silenzio profondo. Alzando lo sguardo verso l´alto ho notato una scultura di ghiaccio tipicamente naturale. Una bestia adulta di leone dalla magnifica criniera. Stravagante, maestoso e dalla forma impeccabile. Ma la mia immaginazione aveva preso il sopravvento? Fui distratto dall´avvicinarsi di una coppia di anziani. Avevano rotto un incantesimo magico - e quindi rischiando tutto - ho chiesto ai miei compagni appena adottati se potevano vedere qualcosa vicino alla cima delle cascate ghiacciate. “Un Leone!!” confermarono simultaneamente, tirando fuori la macchina fotografica. Non sentivo che l’esperienza avesse bisogno di essere registrata. È stato indimenticabile. Acquafraggia ispirerà sicuramente in tutte le stagioni. In primavera, dopo il suo abbellimento naturale dovuto allo scioglimento delle nevi, c´è un potere e una forza che incapsulano la forza stessa della natura. Potenza, purezza e rinnovamento. Trascendenza. Una fonte di pulizia spirituale ed emotiva. Blu scintillanti e verdi vibranti. Una connessione tra il terreno e il divino. E mentre siamo temporaneamente di nuovo sulla terra: ci sono altri paesaggi di meraviglia e stupore nelle nostre valli. Tutti ballano al proprio ritmo.

In Valle Spluga la Cascata di Pianazzo è un altro bello spettacolo. Sopra le cascate c´è uno splendido punto panoramico poco prima di entrare nel tunnel che porta a Madesimo nei pressi della frazione di Pianazzo stessa. Il torrente Scalcoggia precipita in modo impressionante per circa 130 metri. E dall´altro versante della Valle Spluga si ha una prospettiva totalmente diversa delle cascate. Si tratta di un viaggio verso Isola e poi dirigersi verso Starleggia dove da un punto di osservazione superiore si ottiene il pieno impatto visivo anche se da lontano. E Starleggia ha i suoi tesori naturali. C´è una bellissima cascata a pochi passi dal villaggio stesso. E non troppo lontano, in Val Febbraro, la Cascata di Borghetto, diventata un luogo molto frequentato per l´arrampicata su ghiaccio in inverno quando le condizioni sono favorevoli. E la stretta valle è un vero incanto anche nei mesi più caldi.

Nell´Ecomuseo della Valle Spluga di Campodolcino sono conservati i dettagli della “via delle cascate” che ricalca l´antica strada realizzata dagli austriaci. Il percorso segue il torrente Liro toccando le cascate di Starleggia e Pianazzo fino a Isola. Nel viaggio di ritorno a Madesimo costeggia il torrente Scalcoggia e comprende altre cascate a Catino e Groppera.
 
Ritornando nel fondovalle della Valchiavenna in direzione Chiavenna a Somaggia si trova l´imponente Cascata di ´Pisarota´. Ottima vista sulla destra dalla SS 36. Il torrente Lunga fornisce la materia prima e la caduta cade per oltre 60 - 80 metri.

Avvicinandosi a Chiavenna si incontra la famosa zona detta La Boggia appena fuori dall´abitato di Gordona. Nella parte inferiore della gola si trovano una serie di pozze rocciose invariabilmente occupate dai bagnanti in primavera ed estate. Sono alimentate dall´alto dal torrente Boggia in Valbodengo tramite una serie di brevi cascate e la gola stessa è un fantastico elemento naturale, molto apprezzato dalla confraternita del canyoning. Gli artisti non possono sbagliarsi, vero? Con i loro oli e acquerelli possono giocare con le prospettive e trasmettere un´enorme profondità, uniti insieme in una pletora di colori e vitalità. Mentre per il poeta o il romanziere le cascate fanno da sfondo a una tela di emozioni ancora più ampia.

E per ogni visitatore della Valchiavenna, della Bregaglia o della Valle Spluga c´è una bellezza coinvolgente che affascinerà e ispirerà. Non puoi fare a meno di immergerti nello scenario che hai di fronte. Una forza inarrestabile. È importante sottolineare che la poesia di Wordsworth è stata scritta nel linguaggio della gente comune per dimostrare che “gli uomini che non indossano abiti eleganti possono nutrire sentimenti profondi”. E chi lo sa? Forse, un giorno nel futuro, nel cuore dell´inverno, un leone capriccioso e monumentale potrebbe ricomparire!






In primo piano: proposte, eventi e curiosità

Webcam live

Clicca per ingrandire




© 2024 Consorzio per la promozione turistica della Valchiavenna
www.valchiavenna.com - www.madesimo.com - www.campodolcino.eu
Valchiavenna Turismo Facebook
P.Iva e C.F. 00738460146 - Reg. Impr. SO 7923/1998 R.E.A. 56245


Informazioni ex art. 1, comma 125, della legge 4 agosto 2017 n. 124
Relativamente agli aiuti di Stato e aiuti de Minimis, si rimanda a quanto contenuto nel
“Registro nazionale degli aiuti di Stato” di cui all’articolo 52 L. 234/2012 (www.rna.gov.it).

ALLOGGI

Offerte speciali
Hotels
Bed and Breakfast
Agriturismi
Residence
Ostelli
Campeggi
Rifugi
Appartamenti

COSA FARE

Itinerari
Cultura
Sport e attività
Curiosità
Da non perdere
Eventi
Benessere
Shopping
La Valchiavenna in inverno

GASTRONOMIA E TRADIZIONI

Ristorazione
Tradizioni e artigianato
Prodotti tipici
Vini e cantine

INFORMAZIONI

Muoversi
Download prospetti
Valchiavenna Vacanze
Associati
Iscrizione alla newsletter
Privacy



Meteo

Webcam

Fotografie

Wallpaper

Video